La programmazione FSE 2014-2020: l’importanza di sperimentare nuovi approcci per sostenere il lavoro autonomo e l’imprenditorialità sociale

Antonio Bonetti

La programmazione FSE 2014-2020 riserva grande rilevanza al sostegno al lavoro autonomo. Questa scelta è condivisibile, ma le Regioni italiane dovrebbero puntare più decisamente sulla promozione di startups sociali e ridefinire approcci e metodi utilizzati per sostenere la creazione di impresa, puntando su approccio lean start-up, Business Model Canvas e Design-driven innovation.

“Lazio Idee”: una best practice della Regione Lazio per valorizzare realmente il partenariato nella programmazione 2014-2020

Politiche regionali e Fondi Strutturali

Il progetto “Lazio Idee” della Regione Lazio è una autentica best practice per valorizzare il principio di partenariato nella programmazione 2014-2020 del FSE. La Regione, nei prossimi anni, dovrebbe agire sinergicamente con gli Enti Locali per diffondere ulteriormente e far radicare anche su scala locale l’approccio “citizen driven” nella definizione delle politiche pubbliche. Questo anche per promuovere la priorità trasversale del FSE “Social innovation”.

A New EU Initiative to Sustain Social Entrepreneurship – “Have your Say on Social Entrepreneurs”

The article gives an account of the much appreciated initiatives that the European Commission is carrying out to pursue the following objectives: (i) to find new ways of addressing old and new social problems (“social innovation”); (ii) to sustain the start up and the development of social enterprises, because they could be an important lever for combining objectives of economic recovery and social inclusion.

La programmazione 2014-2020 dei Fondi Strutturali in Italia. Riformare il sistema di Multi Level Governance prima di “costruire capacità amministrativa integrata”

Il sistema di Multi Level Governance della politica di coesione dell’UE e le riforme in Italia A partire dai primi anni Novanta, i Fondi Strutturali dell’UE, anche in Italia, hanno acquisito una crescente rilevanza per la realizzazione di interventi di…

Europrogettazione: miti e realtà

Politeia - Guida alla Europrogettazione

“Fare europrogettazione” è molto più complicato di quanto si pensi.
Non basta, infatti, conoscere le tecniche di pianificazione strategica, applicarle secondo il Results-Based Management approach e seguire i principi cardine del project management. Bisogna parimenti acquisire, in primo luogo, la consapevolezza che ogni progetto va formulato per produrre un cambiamento. Inoltre, bisogna conoscere molto bene diritto e sistema di finanza pubblica dell’UE. E, soprattutto, bisogna conoscere davvero molto bene le grandi direttrici strategiche e le linee di azione delle politiche europee.